Del cedro non si butta via niente

Qualche tempo fa ho trovato dei bei cedri profumati e non ho potuto resistere: ne ho comprati tre, anche se lì per lì non avevo idea di come usarli.
Non avendo voglia di rifarne marmellata, ho pensato a delle soluzioni alternative.
A Natale, tra le tante conserve che abbiamo fatto e regalato, c’erano i limoni ubriachi (qui la ricetta di Butta La Pasta) che sono stati molto graditi e a loro mi sono ispirata per fare i cedri ubriachi.
Poi con la buccia, tagliata sottile sottile, solo il giallo, usando il pelapatate, ho fatto la cedratina, ossia un limoncello fatto appunto coi cedri (ho usato la ricetta di Giallo Zafferano).
Una volta pronta la cedratina (ci son voluti due mesi) mi sono ritrovata con delle scorze di cedro un po’ pallide (il colore è andato quasi tutto al liquore), dolci, liquorose, che non ho avuto cuore di buttare via.
Pensa che ti ripensa, le ho usate per fare due dolci.
Con la prima metà ho fatto una torta allo yogurt (la cosidetta torta dei 7 vasetti) a cui ho semplicemente mescolato le scorzette, che cuocendo sono rimaste morbide e hanno dato un buonissimo profumo a tutta la torta.
Con la seconda metà, armata di un rotolo di pasta brisè, ho foderato dei pirottini e li ho riempiti con una crema fatta di: scorzette tritate, ricotta, miele, un cucchiaio di maizena, qualche mandorla intera. Il profumo di miele e di cedro mi ha fatto pensare ai dolcetti sardi!

Annunci

~ di Frieda su 13 giugno 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: