Sartù di riso

Il sartù di riso è una cosa seria, come una veloce ricerca in rete potrà confermarvi: è uno dei capisaldi della cucina napoletana.
Quando ero piccola mi sono sorbita qualche buon sartù e tanti pessimi mattonazzi di riso piuttosto insipido, che solo per essere stato passato in forno era stato ribattezzato (impropriamente!) sartù.

Di ricette “originali” di sartù ne è piena la rete, mi piace segnalare questa, che ha fatto del sartù un progetto e lo racconta per slide:

A casa nostra la prima volta che ho detto “Sartù!” il sig. N ha detto “Riso avanzato?” poi però si è ricreduto non appena l’ha assaggiato 🙂
L’ingrediente fondamentale è un bel risotto, anche avanzato. Va bene sia di carne, che di pesce o verdura o semplice. Un risotto, insomma.
A freddo lo mescolo con un uovo (due se è proprio tanto), poi ci metto un po’ di panna se è risotto di pesce o del formaggio grattuggiato (o uno strato di formaggio a fette al centro per imbottirlo) se non è di pesce.
Metto un po’ di olio sul fondo di una teglia, poi la spolvero di pangrattato. Metto il riso nella teglia, lo ricopro di pangrattato, un pizzico di sale grattuggiato al volo, una puntina di spezie (sul pesce l’altra sera ho messo un po’ di pepe verde), un po’ di olio (al posto del burro) per far fare la crosticina al pangrattato e via in forno per mezz’ora.
Buona cena!

Annunci

~ di Frieda su 25 maggio 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: