Zuppa di salmone alla finlandese


Ingredienti:

filetto di salmone
salmone affumicato
patate
panna da cucina (1/2 litro fresca o 2 confezioni a lunga conservazione)
2 spicchi di aglio
aneto
bacche di ginepro (mezzo cucchiaino)
pepe in grani (un cucchiaino)

La zuppa di salmone alla finlandese è un bagaglio culturale che mi porto dietro dal mio Erasmus ad Helsinki. Un giorno sono andata a pranzo con le amiche sull’Esplanadi (credo qui) e le ho seguite quando hanno preso la zuppa di salmone. Decisamente un’esperienza interessante, soprattutto un ottimo modo per combattere il freddo 🙂
Alla zuppa di salmone è legato anche un ricordo divertente della mia vita romana. Un pomeriggio invernale mi sono messa a prepararla per il moroso, che era atteso per cena insieme ad amici. Ho esteso l’invito anche alla mia coinquilina, che però ha declinato perché doveva già uscire a cena con un’amica.
Attorno alle 18 esco per andare a prendere il moroso in stazione e lascio la zuppa sul fuoco, al minimo del fornello più piccolo. Mentre aspetto al binario mi telefona la coinquilina “Sai, sono passata da casa con la mia amica per cambiarmi prima di cena e abbiamo sentito questo profumo meraviglioso per casa e.. abbiamo cambiato idea, siamo ancora in tempo per cenare con voi?”. E’ stata una cena molto simpatica 🙂

Per le quantità: io di solito calcolo mezzo filetto e circa 50gr di salmone affumicato a testa, per le patate mi regolo ad occhio (meglio poche che troppe!).
Le patate vanno pelate, sciacquate e tagliate a cubetti (non troppo piccoli se no si spappolano) e messe in pentola a cuocere lentamente.
I filetti vanno spellati e vanno eliminate le poche lische che talvolta hanno, poi vanno fatti a quadrotti e aggiunti alle patate. Il salmone affumicato può essere fatto a listelli o a pezzetti.
L’aglio può essere tagliato a metà o spremuto: io solitamente preferisco spremerlo, il gusto si amalgama meglio e non si corre il rischio di ritrovarsi a masticare aglio lesso (un gusto non gradito a tutti).
Quando tutti gli ingredienti sono nella pentola, si aggiungono la panna e un po’ di aneto (fresco o secco), il ginepro e il pepe, si regola eventualmente l’acqua, si copre con un coperchio e si lascia cuocere lentamente per un paio d’ore.
Per una zuppa leggermente piccantina consiglio un mix di pepe bianco e nero, se la preferite un po’ più aromatica solo pepe nero, per un gusto più delicato l’ultima volta io ho usato un mix di pepe rosa e verde.

Verso la fine della cottura si regolano tre ingredienti: sale, panna e aneto. A seconda della quantità d’acqua e di salmone affumicato che avrete usato è necessario o meno aggiungere un po’ di sale; l’aneto va a gusto, assaggiate e decidete. Infine la panna: se il brodo è un po’ troppo lungo, aggiungete un po’ di panna per rafforzarlo.
Servitela bollente e “da sola”, ci sono le patate, i crostini di pane non servono.

Se per caso dovesse avanzarne un po’, il giorno dopo può essere usata per fare un delizioso risotto dai profumi insoliti.

Annunci

~ di Frieda su 1 marzo 2010.

8 Risposte to “Zuppa di salmone alla finlandese”

  1. guarda che questa zuppa non si fa con il salmone affumicato ma con quello fresco te lo dice una che e vissuta 5 anni in Finlandia

    nunzia

    • Carissisma Nunzia ,io sono d’acordo con te .. deve essere fresco.Ci sono ancora quei carretti a due cisterne;una per il pesce e l’altra per le verdure?
      E’ da un po’ che manco da helsinky, ma penso di impiantare una vendita takeway in italia,in luoghi di montagna (cortina, cogne,cervino ecc..) sulla base della vendita al potro di helsinky.
      ciao
      lodovico

  2. anche una mia alunna finlandese che mi ha spiegato oggi la ricetta della zuppa di salmone dice che serve quello fresco… e aggiunge anche le carote, le cipolle e le rape, mentre non parla di aglio…

    non so che ne dici tu 😉

  3. Suppongo sia come le nostre ricette tradizionali, in cui ogni famiglia ha la sua versione 🙂 Io carote, cipolle e rape non le ho mai assaggiate in questa zuppa.. ma magari viene buonissima lo stesso!

  4. PENSO CHE LA ZUPPA DI SALMONE CHE HO PIU’ VOLTE APPREZZATO NEL MERCATO AD HELSINKY FOSSE MOLTO PIU’ SEMPIUCE DI INTRUGLI COME UOVO ECC…L’HO RIFATTA IN ITALIA E VI ASSICURO CHE NON AVEVA NULLA DA INVIDIARE DA QUELLA GIA’ PROVATA, A PARTE IL FATTO CHE IL SALMONE ERA VIVO!
    SAPEMI(SE VOLETE) SAPERE.
    GRAZIE
    LODOVICO

  5. Ciao,
    ho managiato la zuppa di salmone venerdì scorso (03-feb-2011) ad Helsinki, ed il salmome era affumicato.
    Confermo le patate, la panna, niente carote e rape.
    Buonissima!

  6. ho messo l’anno sbagliato, ovviamente 2012

  7. … tutto vero quello che dite, niente uovo, niente carote e niente rape, ma il salmone va aggiunto una volta che le patate sono già quasi cotte. Il salmone tagliato a pezzetti ci mette solo 3 minuti a cuocere e non per un paio d’ore come indicato qui….
    In 30 minuti la zuppa è bell’e pronta. Infine la panna non deve bollire e va aggiunta anch’essa alla fine…
    Buon appetito

    Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: